lcis00900x@istruzione.it 0341 365339
Una ragazza saggia conosce i suoi limiti, ma una intelligente sa che non ne ha - Marilyn Monroe

Donne

Le nuove generazioni grazie all’evoluzione della nostra cultura sono portate sempre di più ad oltrepassare i limiti tradizionalmente imposti dalla società sui ruoli sociali e lavorativi.

Siamo tutti consapevoli che tali posizioni sono state create da una cultura che pone l’uomo al vertice della piramide sociale e professionale e che tale visione ha predestinato il futuro delle donne tranne che in rarissime e fortunate eccezioni. Il Badoni in quanto istituto tecnico si è sempre proposto negli anni di essere agente del cambiamento volto a superare le differenze di genere in favore di scelte dettate dalle predisposizioni naturali di ciascuno. È fondamentale infatti riconoscere e coltivare da subito i propri talenti prescindendo dalle ‘regole’ che vedono le donne adatte solamente ad alcune professioni e inclini a specifici studi. Il nostro istituto ponendosi in quest’ottica è il luogo adatto per accompagnare le ragazze nel loro percorso di scoperta, valorizzazione ed esaltazione delle loro passioni ed attitudini. L’esito naturale di tale percorso è un inserimento della persona nel mondo del lavoro valido e consono alla preparazione conseguita così come il proseguimento di studi universitari prevalentemente in ambiti tecnici e scientifici.

Ho deciso di iscrivermi al Badoni nel 1981, su consiglio di mio papà e di mio zio. Entrambi appassionati di elettronica mi hanno infuso questo interesse ed ho deciso quindi di frequentare il corso di informatica. Dopo il diploma mi sono iscritta ad Ingegneria dell’automazione industriale. Gli anni al Badoni sono stati faticosi ma molto stimolanti e la preponderanza di maschi nelle classi non è mai stata un problema per me. Come tecnico donna ho imparato a organizzare la vita lavorativa e famigliare con efficienza. Ora sono tornata al Badoni come insegnante e desidero che i miei studenti diventino dei tecnici precisi, affidabili e che rimangano sempre desiderosi di imparare.

SilviaPerito Informatico, Prof. di sistemi e reti al Badoni

Mi sono iscritta all’indirizzo di Elettrotecnica in seconda superiore dopo l’esperienza della prima classe al Liceo Scientifico Tecnologico e da quel momento ho potuto sviluppare le mie reali attitudini. Dopo la maturità ho iniziato a lavorare e ritenendo importante continuare i miei studi ho deciso di frequentare l’università telematica. Durante il terzo anno ho anche ottenuto l’abilitazione alla libera professione di perito elettrico. Ho affrontato con semplicità sia la professione che gli studi universitari grazie al metodo di studio appreso al Badoni e alle interessanti esperienze di stage svolte durante la scuola superiore.
Ora al Badoni c’è mia sorella.

ChiaraPerito Elettrotecnico, 5° anno di Ingegneria Meccanica

Iniziative dedicate

Il Badoni durante l’anno scolastico dedica alle studentesse incontri con donne realizzate professionalmente grazie agli studi tecnici al fine di sostenere la loro scelta di intraprendere questo cammino. Mentori che possano fornire spunti di riflessione sulle possibili direzioni da prendere al termine del percorso di studi.

Nell’ottica di supportare le ragazze al termine del percorso di studi nella realizzazione del loro futuro accademico o professionale, il Gruppo Easynet a partire dall’anno scolastico 2021-2022 ha deciso di istituire un premio. Questo riconoscimento sarà dedicato a tre studentesse giudicate meritevoli in base a criteri prestabiliti. I premi verranno assegnati secondo le indicazioni elencate nel regolamento.

Il Badoni è adatto a te se

  • Sei una ragazza dinamica e determinata?
  • Desideri realizzarti in professioni altamente qualificate nel campo dell’industria, della tecnologia e della ricerca ?
  • Sei attratta dalla progettazione, costruzione, ideazione di nuove tecnologie?
  • Hai una particolare predisposizione per le materie scientifiche e la matematica?
  • Vuoi incidere nello sviluppo economico della società attuale?
  • Di fronte alle complessità, accetti la sfida e cerchi soluzioni innovative?
  • Sei energica, creativa e dinamica?
  • Sei interessata ad un possibile e qualificato inserimento nel mondo del lavoro al termine di questo ciclo di studi?
1

Start Online Submission

A wonderful serenity has taken possession of my entire soul, like these sweet mornings of spring which I enjoy with my whole heart. I am alone, and feel the charm of existence.

2

Submit The Form

A wonderful serenity has taken possession of my entire soul, like these sweet mornings of spring which I enjoy with my whole heart. I am alone, and feel the charm of existence.

3

Review The Submission

A wonderful serenity has taken possession of my entire soul, like these sweet mornings of spring which I enjoy with my whole heart. I am alone, and feel the charm of existence.

4

Gather Necessary Documents

A wonderful serenity has taken possession of my entire soul, like these sweet mornings of spring which I enjoy with my whole heart. I am alone, and feel the charm of existence.

5

Interviewing Process

A wonderful serenity has taken possession of my entire soul, like these sweet mornings of spring which I enjoy with my whole heart. I am alone, and feel the charm of existence.

6

Last Decision

A wonderful serenity has taken possession of my entire soul, like these sweet mornings of spring which I enjoy with my whole heart. I am alone, and feel the charm of existence.

3 donne per 3 professioni

Alessia Valentini, Consulente di Cybersecurity, Advisor e Giornalista

Attualmente in Gruppo Daman svolge attività di Advisor, Business Developer e Consulente di Cybersecurity.  Fa parte delle “Women for Security” la community di Cyberladies nata nell’ambito del Clusit. È Giornalista presso l’ODG del Lazio dal 2013. Giornalista dal 2013 presso O.D.G. del Lazio si occupa di news analysis, blogging e brand Journalism  per Cybersecurity 360 – digital 360  e di interviste e articoli per StartUpItalia! (precedentemente HTML.iT del gruppo Triboo Media, Flyorbitnews) occupandosi principalmente di temi legati alla Cybersecurity, open-innovation, start-up e best practices per le PMI, l’imprenditorialità in rosa e per favorire la partecipazione femminile nelle discipline STEM e nella Cybersecurity. Collabora con il gruppo redazionale del capitolo di ROMA dell’ISACA per scrivere gli editoriali della newsletter mensile.

Ha conseguito la certificazione CISA /ISACA nel 2017. È stata consigliere direttivo in Afcea (Armed Forces Electronic Association) dal 2014 al 2016 per la divulgazione e il supporto tecnico per gli approfondimenti tematici della forza armata ed ha partecipato ai lavori dell’Osservatorio Sicurezza Nazionale presso il CASD fino al 2013.

In ambito internazionale ha svolto il ruolo di Direttore Tecnico del progetto Europeo POSEID-ON (Protection and COntrol of SEcured Information by means of a privacy Enhanced Dashboard), Manager tecnico nel progetto Europeo CyberROAD dedicato allo sviluppo di una roadmap europea per il contrasto al Cybercrime e Cyberterrorismo e come Responsabile Dissemination per il progetto PREEMPTIVE, per la protezione delle infrastrutture critiche di tipo SCADA.

Chiara Chiesa, International PR, Space Technology Transfer Commercialization advisor

Chiara Chiesa aiuta ad integrare la tecnologia spaziale nel settore commerciale e viceversa, collegando persone, startup, aziende e istituzioni all’interno del settore aerospaziale e NewSpace. Esperta di pubbliche relazioni, il suo background comprende studi di letterature straniere, comunicazione, marketing e business.

Organizzatrice e Lead di NASA Space Apps Challenge Brescia dal 2018, Chiara crede profondamente nei legami tra le persone per la ricerca incessante di un pianeta sostenibile per la nostra specie.

È mentore e modello di donna per Space4Women Network, un programma di UNOOSA per ispirare ragazze e donne a studiare materie STEM e accedere a carriere nel settore aerospaziale.

Presidente e co-fondatrice di INTERSTELLARS e appassionata di nuove tecnologie, è sales advisor per Graphene-xt e PR e advisor per diverse aziende e startups.

Chiara inoltre è una delle 1000 “Unstoppable Women”, le donne italiane più influenti che stanno cambiando l’Italia attraverso l’innovazione, nella lista stilata da StartupItalia. È conosciuta come un punto di svolta nel suo modo di affrontare nuove sfide anticipando soluzioni alle complessità: un quanto di energia per alimentare ogni possibile futuro.

Photo Credits: Antonio Fowl Stark

Giovanna Gabetta, Ingegnere Nucleare

Nata a Voghera (PV) nel 1952, mi sono è laureata in ingegneria Nucleare al Politecnico di Milano nel 1975. Sono stata la prima, eravamo poche ragazze, circa una su cento. Il corso mi è servito anche a trovare marito: sono sposata da 45 anni con un ingegnere e ho tre figli. Dopo aver lavorato soprattutto nella ricerca (specializzandomi nello studiare i meccanismi di danno dei materiali metallici), dal 2019 sono in pensione. Credo di essere stata una delle poche persone contente della legge Fornero. Ma il tempo passa in fretta e anche io ho dovuto lasciare un lavoro che amavo molto.

Non sono solo un ingegnere, ma amo fare anche molte altre cose: leggere, scrivere, cucinare, cucire e disegnare. Ho pubblicato per lavoro più di 200 articoli scientifici e presentazioni a convegni, ma ho al mio attivo anche diversi libri e articoli che riguardano il lavoro delle donne in ambito scientifico e nelle grandi aziende, la storia delle prime laureate in ingegneria e tanti argomenti diversi di cui mi sono interessata in seguito a vicende personali o di famiglia.

Negli ultimi anni ho anche cercato di approfondire il modo in cui l’energia influenza l’economia, la nostra vita e il nostro benessere, e l’impatto che tutto questo ha sull’ambiente”.

Ritengo molto importante l’attività delle associazioni. Faccio parte – tra l’altro – di AIDIA (Associazione Italiana Donne Ingegnere e Architetto) e del Club Soroptimist Milano Scala.